Cerca nel sito

Recinzioni StardardRecinzioni OrizzontInferiate StandardFerro BattutoCancelli, Basculanti ....Servizio ExpressGuido all'AcquistoCome Ordinare?Come Pagare?Come contattarci?La SpedizioneDove SiamoDownloadTabella Colori RalCondizioni di VenditaPrivacyVOCI DI CAPITOLATO
Registrati e accedi agli Sconti




Prima di tutto bisogna scegliere la tipologia di recinzione standard , anche detta ringhiera modulare. La recinzione standard, o ringhiera modulare, si definisce nella parola stessa, ringhiera composta a moduli o costruita in serie. Questo sistema permette un’enorme risparmio di tempo nella costruzione da parte dell’azienda, che si strasforma in un elevato risparmio economico da parte dell’acquirente.
La recinzione per eccellenza, lineare e vantaggiosa dal profilo economico, costruita in acciaio Fe33, trattata con bagno di zincato a caldo a norma europea UNI-EN ISO1461 per proteggerle a lungo dalle azioni corrosive del tempo. La recinzionze, sempre zincata a caldo A NORME EN-ISO 1461, è composta da un pannello, due piantoni, fascette e viteria di fissaggio. Di seguito illustreremo le caratteristiche in dettaglio.


- I PANNELLI DELLE RINGHIERE

Con il termine pannello si intende il corpo o parte centrale della recinzione, il quale cambia l’estetica in base al modello o serie. Ogni pannello è composto da aste verticali che veriano in base al modello e 2 barre orizzontali portanti uguali in tutti i modelli, forate alle estremità. Questi fori permettono di collegare il pannello con i piantoni di sostegno laterali tramite viti zincate.


- LE PIANTANE O PIANTONI PER IL SOSTEGNO DEI PANNELLI


Sono disponibili in versione a tassellare con staffa, oppure ad affogamento:
- Fissaggio con Staffa: il fissaggio viene effettuato tramite fischer o tasselli (forniti a parte articolo:FB10) su un muretto in calcestruzzo. Questa tipologia di installazione è la più semplice, versatile , veloce e richiede esclusivamente un trapano a percussione per forare il muro e una chiave inglese per serrare le viti.
- Fissaggio ad Affogamento: Il Piantone è più lungo e non viene fissato tramite tasselli/fischer, ma viene direttamente murato e fissato mediante l’utilizzo di cemento. Questa tipologia di installazione deve essere effettuata da personale qualificato(impresa edile).


- FASCETTE COLLEGAMENTO TRA PANNELLO E PIANTONE

Ad ogni piantone vengono avvitate 2  fascette le quali permettono di collegare il pannello. Di queste ne esistono tre tipologie: terminali, centrali e angolari. In fondo a questa pagina troverete la immagini di ogni tipologia.
Le fascette terminali si utilizzano nel piantone di partenza, nell'ultimo piantone e in alcuni casi anche nei salti di quota(Esempio per salto di quota quando ci sono degli scalini).
Le fascette centrali vengono utilizzate per collegare i pannelli consecutivamente, pannello dopo pannello, uno in fila con l’altro.
Le fascette angolari vengono utilizzate quando la recinzione deve cambiare direzione o fare un angolo che va da 0 a 90 gradi.
Questa tipologia di fascetta permette di fissare la recinzione in qualsiasi angolazione.


- LA VITERIA PER ASSEMBLARE LE RINGHIERE

Acquistando la recinzione vengono automaticamente inserite le viti zincate per l'assemblaggio dei pannelli.



RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA I PANNELLI DELLE RINGHIERE







RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA PIANTONI A TASSELLARE CON STAFFA




























RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA I PIANTONI AD AFFOGAMENTO

























RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA LE FASCETTE CENTRALI







RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA LE FASCETTE ANGOLARI







RECINZIONI STANDARD
LA FOTO A LATO RAFFIGURA LE FASCETTE TERMINALI








ItalianoIngleseSpagnoloFrancese

Area riservata

Riepilogo Carrello

Il carrello e' vuoto

Assistenza Telefonica
Come Ordinare
Registrati e accedi agli Sconti